Screamride

Dopo sette mesi dall’annuncio ufficiale, fatto alla Gamescom di Colonia, Screamride vede finalmente la luce! Il titolo è sviluppato da Frontier Developments e pubblicato dai Microsoft Studios in esclusiva per le due console del colosso di Redmond, uscirà il 6 Marzo ad un prezzo di 39,99€ per l’edizione per Xbox One e 29,99€ per l’edizione per Xbox 360.

In Screamride dobbiamo andare alla ricerca dell’estremo, dobbiamo far provare alle nostre cavie, trattate come manichini per i crash test, la massima adrenalina possibile lanciandoli contro edifici o fancedoli correre lungo folli montagne russe ad altissime velocità, ma il motivo? Ci troviamo in una società nella quale c’è un disperato bisogno dell’impossibile, dato che le persone sono annoiate dalla mera soddisfazione virtuale. Nel tempo l’uomo ha trovato dei passatempi sempre più estremi per sentirsi vivo e, per questo motivo, è nata la ScreamWorks International Research Facility. Questa azienda è alla costante ricerca di giostre ed attrazioni sempre più estreme che forniscano tanta adrenalina alle loro cavie. La società vuole arrivare ad i confini dell’ingegneria portandoci a creare ed a correre su giostre sempre più folli che facciano urlare le cavie dalla paura. La ricerca dell’estremo è tutto in Screamride!
Il nostro scopo sarà quello di provare montagne russe, demolire edifici e costruire nuove attrazioni al limite delle leggi della fisica e della razionalità.

Immagine inserita

Il titolo si divide in due aree, carriera e sandbox, nella prima dovremo compiere una serie di missioni per ogni scenario del gioco, invece nella sandbox potremo partire da uno scenario vuoto, di quelli sbloccati nella carriera, per costruire da zero montagne russe ed isole con strutture da demolire.
Procediamo con ordine soffermandoci prima sulla modalità carriera per poi passare alla sandbox.

La carriera si divide in tre modalità di gioco: Scream Rider, Ingegnere e Demolizioni. Per proseguire nella carriera dovremo ottenere un numero minimo di encomi in ogni scenario, questi ci verranno attribuiti in base al punteggio finale ed alle sfide abilità compiute per quella missione. Per avere sei encomi, il massimo ottenibile, dovremo completare l’attrazione nel minor tempo possibile oltre a vincere tutte le sfide attività, cosa non sempre facilissima da compiere.
Diamo un’occhiata più nel dettaglio alle singole modalità della carriera:

In Scream Rider avremo il compito di completare delle montagne russe nel minor tempo possibile. La difficoltà di questa modalità è un continuo crescendo, sarà importante farci la mano nell’affrontare i vari tracciati del gioco, cercando di essere reattivi per curve strette o per i vari ostacoli che proveranno a farci deragliare l’ottovolante. In ogni tracciato Scream Rider non dovremo solo tenere il dito premuto su RT per accelerare a manetta, dovremo usare il cervello in ogni curva per non uscire mai di pista ed ottenere così una valutazione finale il più alta possibile.
Disseminate per il tracciato ci saranno delle aree dove sarà possibile ottenere del turbo premendo X, se lo faremo al termine di queste zone avremo il quantitativo massimo di boost utilizzabile. Imparando i tracciati a memoria verrà facile sfruttare al meglio il turbo e ottenerne il quantitativo massimo nelle aree designate.

Immagine inserita

Nella modalità demolizioni dovremo abbattere determinate strutture in scenari precostruiti dagli sviluppatori utilizzando una particolare giostra con un braccio. I nostri proiettili saranno delle cabine simili a palle da bowling o ad i più comuni esplosivi, ogn’una di queste avrà differenti effetti mentre si troveranno in aria e mentre impatteranno contro gli edifici. Dovremo lanciare con metodo ogni cabina, ragionando su dove scagliare ogni singola di queste per permetterci di fare il maggior danno possibile con un solo colpo. Proseguendo nelle missioni di questa modalità, aumenteranno la difficoltà nel far arrivare le cabine contro gli edifici e la complessità di questi ultimi.
In alcune fasi di questa modalità di gioco ci verrà data anche la possibilità di utilizzare le cabine delle montagne russe, ed una sezione di rotaie, per scagliarci contro gli edifici che ci si porranno dinanzi.
La modalità demolizioni è molto divertente, specie quando si utilizzano le montagne russe esplosive che sono più semplici e demolitrici delle classiche giostre.

Ultima, ma non meno importante, è la modalità ingegnere, dove gli sviluppatori hanno voluto insegnarci, scenario dopo scenario, a costruire delle fantastiche strutture e giostre. Naturalmente dovremo rispettare determinati limiti dettati dal livello, ad esempio non potremo posizionare più di un certo numero di rotaie o utilizzare solo determinati pezzi.

Completare la carriera sarà importante per sbloccare determinati oggetti da utilizzare all’interno della modalità sandbox, più proseguiremo e maggiori e più complessi saranno, ad esempio, i pezzi di rotaia che gli sviluppatori ci concederanno ad ogni livello completato.

Immagine inserita

Passiamo adesso alla modalità che reputo essere il vero punto focale di questo titolo, la Sandbox! Credo che Screamride sarebbe nulla senza questa modalità di gioco. L’editor è molto potente e ci consente di creare da zero qualsiasi cosa. Infatti partendo da un blank world, un mondo composto da solo mare, potremo dare sfogo all’immaginazione per quanto riguarda le nostre fantasia in fatto di montagne russe o giostre demolitrici. Avremo determinati limiti nel numero dei pezzi posizionabili, quaranta per ogni componente disponibile e 4000 pezzi struttura.
L’editor messo a disposizione dell’utente è lo stesso che hanno utilizzato gli sviluppatori all’interno della carriera per creare i livelli di gioco, pad alla mano non avremo limiti. La creazione dei livelli di gioco sarà molto semplice ed intuitiva, si riesce a metter su un buon tracciato senza stare a seguire nessun tutorial.
Ogni livello creato, demolizioni o scream rider, potrà essere condiviso con gli altri giocatori di Screamride attraverso il “Centro di Livelli”, grazie ad esso potremo giocare alle creazioni degli altri utenti e far giocare gli stessi alle creature che sono fuoriuscite dalle nostra perversa mente di ingegnere di ottovolanti.

Soffermandoci sul lato tecnico: il titolo gira in modo molto fluido su Xbox One a 1080p, ci sono solo dei pesanti cali di framerate nella fasi di gioco nelle quali si verificano una serie deflagrazioni o ricostruzioni delle aree dello scenario, infatti mentre demoliremo qualche edificio imponente il framerate calerà in modo esponenziale. Il calo di framerate non risulta nel momento in cui ci troveremo nelle fasi più importanti del titolo, tipo mentre saremo su una giostra a 200 all’ora, ma solo quando più di un edificio dovrà essere ricostruito o demolito.

Immagine inserita

In definitiva Screamride è un titolo che ha saputo divertirmi per le sei ore di gioco passate dinanzi alla console. Le modalità che ho trovato più interessanti, a causa della mia poca pazienza ed applicazione con la creazione di strutture e scenari, sono state Scream Rider e la modalità Demolizioni.
Il punto forte di Screamride è nella modalità Sandbox, grazie alle creazioni degli utenti sarà possibile aumentare la longevità del titolo a dismisura permettendoci sempre di provare nuove creazioni, anche migliori di quelle viste nella carriera. Mi sono divertito a giocare alla modalità Scream Rider, ho apprezzato molto la sfida con me stesso nel terminare un tracciato nel minor tempo per essere sempre più veloce (un po come si fa su Forza), ma il divertimento vero arriva quando proviamo le creazioni prese da il “Centro dei Livelli” li dove si capisce che la modalità carriera è solo un modo per prepararci alla Sandbox.
Ma vale la pena acquistarlo? Con i miei lettori devo essere sempre sincero, Screamride è un buon titolo per passare delle ore ma non vale i 39,99€ che dovreste spendere per acquistarlo (29,99€ su 360). Il problema sta nel far pagare Screamride quasi quanto un gioco AAA al day one, piuttosto che farlo costare quanto un ID@Xbox, cioè massimo 25€. Il genere è a se stante, o piace o non piace, di certo è un titolo più improntato agli amanti delle montagne russe e, specialmente, al mercato americano dove ci sono molti fanatici di queste strutture di acciaio e bulloni.

In breve:
Screamride è un buon titolo, ma di certo non va nella lista dei must-have. Il prezzo a cui viene venduto non è equo rispetto ad altri titoli che, sulla medesima piattaforma, vengono venduti al lancio a cifre inferiori ed offrono un maggior numero di ore di intrattenimento. Preparatevi a portare a termine la carriera in meno di otto ore, per questo motivo consiglio l’acquisto a chi ama creare e costruire con la Sandbox ed a chi piace provare sulla propria pelle le creazioni degli utenti.

Voto: 7